Calcio: campionato Europeo rimandato al 2021

Lo Stadio Olimpico di Roma dovrebbe ancora ospitare la gara d’apertura del Campionato Europeo  nonostante il rinvio dovuto alla pandemia causata dal coronavirus, la conferma arriva da un portavoce UEFA.

Euro 2020 diventerà Euro 2021, con gli tutti gli appuntamenti spostati dall’ 11 giugno all’ 11 luglio del prossimo anno, ma i dettagli specifici non sono ancora stati chiariti.

Si tratta del primo torneo itinerante, quindi ambientato in 12 diverse città ospitanti di 12 paesi differenti, tra cui alcune più colpite dalla crisi di COVID-19 rispetto ad altre.

“UEFA EURO 2020 si svolgerà tra l’11 giugno e l’11 luglio 2021 e abbiamo l’intenzione di mantenere lo stesso programma di partite e le stesse città ospitanti”, ha dichiarato un portavoce UEFA a Sky Sports News UK.

“Tuttavia, in questa fase, il calendario delle partite non è stato ufficialmente confermato. La UEFA è in contatto con tutte le 12 città ospitanti e ulteriori annunci saranno fatti a tempo debito”.

Le città ospitanti sono Amsterdam, Baku, Bilbao, Bucarest, Budapest, Copenhagen, Dublino, Glasgow, Londra, Monaco, Roma e San Pietroburgo.

L’Italia è pronta a giocare tutte le partite allo Stadio Olimpico di Roma, compresa la gara d’apertura del torneo contro la Turchia.

Leonardo Toti

Giornalista e imprenditore del digitale. Studioso di digital economy, web e finanza, appassionato di politica, si diletta scrivendo, viaggiando e facendo tanto ma tanto sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *