Laurentino, il parco del Sesto Ponte cambia volto

Laurentino, il parco del Sesto Ponte cambia volto

Da un giorno all’altro. O quasi. In poco tempo, la piccola piazzetta di cemento del Sesto ponte è passata dall’essere una semplice area ovale ad ospitare un’accogliente area giochi; il merito va al gruppo degli anziani della locale Comunitá di Sant’Egidio e ad alcuni abitanti del quartiere che hanno svolto una serie di lavori al fine di renderla fruibile ai molti bambini della zona. In due giorni i volontari hanno recintato il basso perimetro dell’area con una rete leggera, posato alcuni quadrati di prato sintetico che era stato donato e costruito un cancello con un pallet di legno, per evitare l’ingresso dei cani. Il tutto, quindi, anche in un’ottica di riutilizzo del materiale; gli stessi anziani della Comunità avevano, infatti, utilizzato altri pallet per costruire delle panchine che, ridipinte poi di verde, erano state collocate proprio vicino al parco a formare un piccolo “salotto”.

L’area giochi con la rete aggiunta dagli adulti della Comunità di Sant’Egidio

Completata l’opera, sono stati poi aggiunti dei giochi per bambini: scivoli, bruchi-labirinti, monopattini ed altro. L’occasione per inaugurare il nuovo parco è stata la festa organizzata dalla stessa Comunità domenica 20 ottobre scorso, alla quale hanno partecipato gli anziani, le famiglie e i bambini del quartiere. Il parco sarà, quindi, per loro, un punto di ritrovo; a fruirne, inoltre, sará poi anche la Scuola della pace, il doposcuola gratuito della Comunità di Sant’Egidio di Laurentino.

Un parco giochi nato dal nulla, quindi, costruito con materiali donati e riadattati. Una lezione di riciclo ma soprattutto un grande regalo per i bambini di Laurentino.

Gabriele Rizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *