Netflix decide di spostare la sua squadra italiana da Amsterdam a Roma a causa di un indagine fiscale

Netflix decide di spostare la sua squadra italiana da Amsterdam a Roma a causa di un indagine fiscale

Netflix decide di spostare la sua squadra italiana da Amsterdam a Roma a causa di un indagine fiscale

Netflix trasferirà la sua squadra italiana da Amsterdam a Roma entro il prossimo anno, secondo quanto riportato dal quotidiano Il Messaggero.

Il trasferimento, a quanto pare, è dovuto ad un’indagine per evasione fiscale su Netflix condotta da Gaetano Ruta, procuratore distrettuale di Milano nel 2019. La legge italiana impone alla società di streaming, e a qualsiasi altro OTT operante sul territorio, di avere una sede italiana.

Non sono stati ancora confermati né l’indirizzo ufficiale né l’area in cui avrà sede l’ufficio, ma Il Messaggero ha detto che Netflix sta cercando un posizionamento molto centrale e una sede prestigiosa.

Un team di 30 persone occuperà l’ufficio con compiti che spaziano dal marketing, alle pubbliche relazioni, alla produzione.

“L’ufficio di Roma ci permetterà di rafforzare le nostre partnership creative e di aumentare la nostra offerta di film e serie televisive di produzione italiana”, ha dichiarato Kelly Luegenbiehl, vice-presidente di Netflix per le serie originali Europee, Mediorientali e Africane.

Netflix ha sostenuto finora tre serie in lingua italiana: Suburra, Baby e la prossima Luna Nera.

La notizia arriva alla fine di una settimana in cui Amazon Prime ha svelato i propri piani per una produzione tutta italiana e Netflix ha aperto le porte della sua lussuosa base francese di Parigi.

Leonardo Toti

Giornalista e imprenditore del digitale. Studioso di digital economy, web e finanza, appassionato di politica, si diletta scrivendo, viaggiando e facendo tanto ma tanto sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *