Non solo Formula E: anche le Gran Turismo diventano elettriche con il Pure ETCR

Le auto elettriche stanno riscuotendo sempre più successo tra il pubblico, grazie sia alla sensibilizzazione di questi dal punto di vista ambientale sia, soprattutto, per l’attrattiva che suscitano per quanto concerne le prestazioni, che con il passare del tempo migliorano, pur essendo ancora lontane da quelle dei veicoli a benzina e ibridi.

La Formula E ha ottenuto un successo superiore alle aspettative, con un milione e mezzo di like su Facebook e una copertura televisiva mondiale, abituando i fans degli sport automobilistici a un nuovo concetto di gare.

Un segnale che sembra giunto alle orecchie di tanti nel mondo delle corse, tanto da portare alla nascita del primo campionato di vetture da Gran Turismo elettriche, il Pure ETCR. Le specifiche di questi veicoli e la tipologia dei Gran Premi che inizieranno nel 2021 (ma già da quest’anno potremo assistere a degli eventi promozionali, di cui il primo si terrà a Goodwood tra il 9 e il 12 luglio) con un Mondiale consistente in 8 corse è quantomeno singolare: macchine GT che si sfideranno in una batteria di tre turni eliminatori (detti “Battles”) a cui seguiranno le “Finals”, una modalità simile agli eventi già esistenti di Rallycross. Le macchine che correranno, inoltre, avranno una potenza da 500 kw, emanata da due motori elettrici locati nel posteriore.

Goodyear sarà partner tecnico della serie, della quale, inoltre, Eurosport sarà promotore ed emittente sulla quale verrà trasmessa. Al momento l’ETCR vanta tra le Case automobilistiche iscritte nomi del calibro di SEAT, Hyundai e Alfa Romeo (che presenterà un’Alfa Giulia elettrica schierata dal team italiano Romeo Ferraris), e chissà se in futuro altri marchi prestigiosi si presenteranno sui blocchi di partenza.

Certo, fare previsioni al momento è quantomeno azzardato, ma, visto il grande seguito raccolto dalla Formula E, non si possono di certo nutrire dubbi che il potenziale per il Pure ETCR sia alto. Starà ai suoi organizzatori e promotori far sì che tutte le loro promesse diventino realtà.

Di Simone Pacifici

Simone Pacifici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *