Tassista assalta un cliente all’aeroporto di Roma

Il Comune di Roma ha avviato l’iter per la revoca della patente di tassista all’individuo che ha rotto il naso ad un cliente in un recente assalto fuori dall’aeroporto di Fiumicino.

Il cliente chiese di accendere il tassametro, ma il tassista rifiutò, togliendo il bagaglio del passeggero dall’auto e facendo salire un secondo cliente.

Le riprese video mostrano il primo cliente che bussa al finestrino posteriore del taxi, chiedendo presumibilmente una spiegazione, a quel punto l’autista scese e sferrò un colpo al malcapitato rompendogli il naso.

Il filmato dell’assalto, che mostrava la completa indifferenza degli altri tassisti, è diventato virale sui social media ed è stato ampiamente condannato. Il tassista in questione è attualmente sospeso.

L’autorità aeroportuale romana Aeroporti di Roma ha espresso la sua piena solidarietà alle vittime “dell’incredibile e ingiustificato episodio, che non ha nulla a che vedere con il comportamento delle diverse migliaia di tassisti che svolgono il loro lavoro correttamente e nel rispetto delle regole ogni giorno a Roma e in aeroporto”. Ha detto il sindaco di Roma Virginia Raggi: “Quello che è successo è intollerabile. Gli uffici di Roma Capitale hanno agito prontamente contro il responsabile di questa brutale aggressione. Deve essere chiaro che i colpevoli di questi crimini saranno puniti”.

Leonardo Toti

Giornalista e imprenditore del digitale. Studioso di digital economy, web e finanza, appassionato di politica, si diletta scrivendo, viaggiando e facendo tanto ma tanto sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *