Atac, aria di cambiamento: 70 nuovi bus e 412 assunzioni

Tempi difficili richiedono misure drastiche, soprattutto parlando di un’azienda problematica come Atac, bisognosa di riforme strutturali. Non saranno tali, ma possiamo comunque parlare di un possibile inizio: tra agosto e settembre la partecipata romana avrà infatti a disposizione 70 nuovi autobus, di cui 42 sono già pronti per essere consegnati. Senza contare l’annunciata formalizzazione di 412 nuove assunzioni per concorso.

A dare l’annuncio dell’acquisto dei mezzi è stata la sindaca Virginia Raggi da Flumeri, nell’Avellinese, dallo stabilimento dell’Industria Italiana Autobus (IIA), produttrice dei bus, che ha continuato il suo lavoro anche durante il periodo di lockdown. La Raggi ha specificato che ai 70 mezzi citati sopra “se ne aggiungeranno altri 258 nel periodo successivo. Oltre 600 nuovi bus su strada in poco meno di due anni”.  La sindaca ha poi detto: “Per questa fornitura abbiamo investito oltre 100 milioni di euro di risorse proprie di Roma Capitale”.

Per quanto concerne invece l’assunzione dei nuovi 412 lavoratori Atac, per i 330 autisti si procederà scorrendo le graduatorie dei concorsi già avvenuti, e i primi di loro saranno chiamati già da agosto. I restanti 82 posti riguarderanno invece gli addetti alla manutenzione delle infrastrutture e dei mezzi di superficie, che saranno tutti scelti con un bando entro fine anno.

Un nuovo inizio per il trasporto pubblico di Roma? Ancora non lo sappiamo, in quanto ci sono grossi problemi da risolvere (come i continui guasti, i disservizi e i flambus), ma queste premesse sembrano abbastanza incoraggianti.

Di Simone Pacifici

Simone Pacifici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *